Perché diffidare dagli allarmi “fai da te”

Meglio puntare su un marchio serio ed affidabile quando si parla di sicurezza.

 

 

La progettazione e l’installazione di un Sistema di Allarme sono fasi importanti che richiedono un’attenta analisi dello scenario in cui gli elementi di sicurezza andranno posizionati, pertanto tale valutazione non può essere generalizzata da un kit standard pronto per essere installato da qualsiasi utente.

Rilevatori, contatti magnetici e componenti chiave dei Sistemi di Allarme Tecnoalarm necessitano di accorgimenti che solo un personale qualificato conosce e può adottare al fine di rendere casa vostra quanto più immune possibile ad un tentativo di intrusione.

In linea generale tutti i produttori di Sistemi di Allarme che si rispettino non divulgano mai manuali di istruzione per installatori e molto spesso nemmeno scrivono alcuni importantissimi dettagli che potrebbero compromettere la sicurezza dell’impianto all’interno del manuale stesso; il tecnico installatore deve essere accreditato e qualificato tramite opportuni corsi di formazione al fine di installare un prodotto valido e realmente efficace contro i classici tentativi di intrusione e manomissione del sistema di sicurezza.

Questo significa che l’installazione da parte di un utente, per quanto “skillato”, non garantirebbe mai il livello di sicurezza raggiunto dal professionista.

Inoltre le tecnologie adottate da aziende importanti hanno un valore che non può essere impacchettato in un kit da poche centinaia di Euro.

Per fare un esempio il rilevatore normalmente consigliato da SicurLife, il TWINTEC 18 raggiunge una portata ed un raggio di copertura notevolmente maggiore rispetto a moltissimi concorrenti ed è dotato di funzioni importanti quali:

sicurlife-tecnoalarm-twintec
  • Logica di rilevazione AND: Il Twintec è un rilevatore doppia tecnologia composto da una sezione ad infrarosso passivo ed una sezione microonda a 10,525Ghz, il funzionamento del rilevatore è basato su logica AND ovvero l’allarme viene generato solo se entrambe le sezioni di rilevazione (infrarosso e microonda) rilevano un intrusione nell’area protetta.
  • Logica di rilevazione WALK: La logica WALK, coesiste con la logica AND, ne consegue un incremento di sensibilità del rilevatore, in grado di sopperire, alle possibili difficoltà di rilevazione della sezione infrarosso, dettate da eccessiva temperatura ambientale, o dai tentativi di mascheramento dell’intruso.
  • Sincronismo: Rilevatori installati nello stesso ambiente, o in ambienti limitrofi, possono disturbarsi vicendevolmente provocando allarmi impropri. Il sincronismo regola il funzionamento dei rilevatori, abilitandoli uno per volta in veloce sequenza, garantendo che, il segnale riflesso appartiene solo alla microonda che lo ha emesso.
  • Ingresso StandBy: per bloccare il funzionamento del rilevatore (LED compresi) ad allarme spento
  • Funzione Self Test: Il controllo Self Test viene effettuato automaticamente dal rilevatore ogni quattro ore di funzionamento (240 minuti). Il test della durata di pochi secondi ha il compito di controllare l’efficenza della sezione infrarosso del rilevatore, nel caso in cui il Self Test non venga superato il rilevatore manifesta la condizione di guasto localmente tramite il lampeggio del proprio Led rosso.
  • Ingresso StandBy: per bloccare il funzionamento del rilevatore (LED compresi) ad allarme spento

 

Come detto precedentemente, queste caratteristiche sono esclusive di aziende Leader nel settore della sicurezza e garantiscono un livello di affidabilità non raggiungibile con soluzioni “pronte” per essere installate da chiunque. Tutti i rilevatori dei nostri Sistemi di Allarme sono tarati sul posto da personale competente al fine di non generare falsi allarmi e garantire una completa protezione della zona messa in sicurezza.

 

› Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci tramite telefono o il form presente nella pagina contatti. Vi richiameremo quanto prima possibile per studiare un preventivo adatto alle vostre esigenze.

CONTATTA SicurLife